UX Designer a Ghent con Erasmus+

pubblicato in: Erasmus+ | 0

Ghent Belgium Erasmus+

Mi chiamo Giovanna Ciancio e quest’anno ho svolto il mio tirocinio in Belgio, più precisamente vicino a Ghent, presso l’azienda Four Pees. Penso sia stata una delle esperienze più belle e formative che abbia mai fatto, che ognuno di noi, almeno una volta nella vita, dovrebbe vivere.

Le piccole cose che fanno crescere

Durante questa esperienza ho dovuto fare tutto da sola, senza alcun aiuto, e farcela è davvero gratificante. Mi sono trovata in un luogo diverso da casa, con abitudini e una cultura diversa, e non c’è tempo per ragionare troppo, bisogna adattarsi. Inizi a capire che anche i piccoli gesti e le piccole cose che a casa ti sembravano banali, dopo un pò ti mancano.

Ho imparato moltissimo in questi due mesi, che per me sono passati davvero molto in fretta. Intanto ho dovuto condividere casa con un’altra persona con abitudini molto diverse dalle mie e conviverci facendo finta che non mi dessero fastidio per non ‘’rompere’’ l’equilibrio che avevo creato. Poi ho iniziato a lavare i vestiti a mano, perché la lavanderia era troppo lontana e anche questa è stata un’altra sfida per me.

Vi sembrerà strano ma… mi è mancato il bagagliaio della mia auto! Dovevo faticare ogni settimana per portare a casa la spesa che facevo. InBelgio si usano moltissimo le biciclette e quindi ho iniziato a usarle. Immaginate una ragazza alta più o meno un metro, su una bicicletta non sua, con sacchetti ovunque, che doveva affrontare due chilometri di incroci fatti un po a caso… Certe volte ho seriamente rischiato la vita!

Art Director e UX Designer

Il lavoro che mi è stato affidato mi ha soddisfatto molto, ho imparato cose nuove, ma soprattutto, ho migliorato su un punto di vista fondamentale per me: l’inglese. Mi è stata data la possibilità di fare questa esperienza e ho cercato di dare il meglio di me stessa. All’interno dell’agenzia, il mio ruolo era quello di Art director & UI\UX designer.

In questi mesi in agenzia abbiamo creato il branding per tre nuovi e-commerce per la stampa digitale on demand (web to printing), partendo da zero, ripensando ai concetti che l’agenzia voleva trasmettere ai futuri consumatori. In questo modo abbiamo dato vita a:  così, sono nati: Cypress, Dropix & Labelup. Dopo aver presentato e dopo aver avuto l’approvazione dai superiori all’interno dell’azienda, con il mio compagno Axl, abbiamo iniziato a creare i tre rispettivi siti web, che saranno pubblicati tra poco!

Un primo passo verso la propria realizzazione

Fin dal principio ho voluto affrontare questa esperienza da sola, sia affettivamente che economicamente, e… ci sono riuscita! Mi sono sentita molto orgogliosa di me stessa. Chi mi conosce sa quanto io sia testarda, per me non dover dipendere da qualcuno e riuscire a fare quello che voglio da sola è stato il primo passo, la certezza di potermi costruire un futuro professionale con le mie risorse.

Il programma Erasmus+ è stata la mia prima esperienza importante e sono riuscita a produrre un buon lavoro in un altro paese e parlando una lingua straniera. Mi sono resa conto che quando vogliamo veramente una cosa, basta affrontare le proprie paure e arrivare prima o poi a ottenerla. Per questo consiglio davvero un periodo all’estero a tutti i miei coetanei e studenti, perché è in grado di risvegliare la propria forza interiore e la fiducia incrollabile in sé stessi.

 

Giovanna Ciancio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *